RED BIRTHDAY A PALAZZO FERRAJOLI

PAOLA PISANI CON DANI DEL SECCO D'ARAGONA E LA TORTA ACQUARIO

TUTTE INTORNO ALLA TORTA ACQUARIO

PAOLA PISANI FA 50 E STRAVINCE 
CON UN SUPER PARTY CHARITY 

DI GABRIELLA SASSONE


Ha vinto! Paola Pisani ha vinto. A mani basse. Senza se e senza ma. Con quella torta a 3 piani tutta panna e ciliegine adagiata e incastonata in un acquario di 3 livelli con tanto di pesci rossi sguazzanti, capolavoro trash che manco ai mejo matrimoni stracheap di Las Vegas si era mai vista, Paoletta si è aggiudicata la pole position. In tanti anni, forse troppi, che girovaghiamo per party, feste e festicciole, dove torte se ne son viste di tutti i tipi, di tutte le forme e di tutti i colori, a partire da quelle tanto decantate di Ciccio Pasticcio, a tanto non si era mai arrivati. Son rimasti tutti a bocca aperta, i 400 ospiti, il top della Romanella mondana e presenzialista accorsa a timbrare il cartellino (e magnare a quattro ganasce) al party per i 50 anni della tettonica Paola Pisani, mondanissima agente immobiliare del Gruppo Volpes, che con questo super party ricalca le orme del buon Andrea Meschini, noto per requisire ogni anno l’intero ristochic Gusto per il suo genetliaco e offrire cibo in quantità industriale da sfamare il Darfur. 
Location dell’evento, non poteva che essere Palazzo Ferrajoli, la dimora del marchese Giuseppe, ormai considerata la mensa degli svippati e dei goduriosi romani tante sono le ricorrenze che di sera in sera vi si festeggiano in quei saloni aviti. Paola non ha badato a spese, assoldando anche per l’organizzazione “chiavi in mano” Tiziana Sirna della Ma.Ma.Management, che ha pensato a tutto. 
Anche se va segnalato che, in tempi di spending review, il consueto catering a 5 stelle viene sempre più spesso sostituito da prelibatezze e vini offerti da vari sponsor (sempre meglio di quelli che apparecchiano cene a pagamento mascherandole da eventi e ti scuciono minimo 70 euro a testa). E si son viste scene degne di un film morettiano: il caviale Calvisius è andato via alla velocità della luce, mangiato a cucchiaiate manco fosse Nutella e spalmato ovunque. Chissà perché quando è gratis, è tutto più buono! La bionda Paoletta, in scollatissimo abito a righe multicolor di Luigi Bruno, ha messo ai fornelli ben due chef: Michele Papagno dell’Osteria Mangiafuoco e Davide Del Duca dell’Osteria Fernanda, e ha offerto mozzarella di bufala campana, salumi umbri e calabresi, salmone affumicato, bruschette assortite ai carciofi ed asparagi, broccoletti e paté di olive, risotto al Franciacorta con lingotto di caviale, pasta alla gricia, storione bianco marinato al Franciacorta e agrumi con uvetta e aneto sfumato al passito di Pantelleria. Dulcis in fundo, fragole al cioccolato di Modica, torta mimosa alla crema di vaniglia. Scolati litri e litri di vini bianchi e rossi umbri Colle di Saragano, prosecco veneto e passito di Saracena. Ma c’è anche chi si è lamentato, come sempre c’è qualche incontentabile, quelli con la panza a forma di frigorifero che non si riempie mai e probabilmente non si sentivano sazi. 
La serata si è aperta con una celebrazione della festeggiata: proiezione di un video emozionale con le foto dei momenti top della sua vita realizzato da Edoardo Candido. Poi hanno preso la parola per elogiare la festeggiata Paolo Botti, Natalino Candido, Guglielmo Giovanelli Marconi e la madrina Daniela del Secco d’Aragona, abito peplo rosso fuoco da antica romana e chiome sciolte sulle spalle, nonché la figlia adorata Ludovica al seguito. Tutte di rosso vestite le damazze, come da dress code, per questo “Red Birthday” all’insegna della passione. Ad aprire le danze dopo la magnata, ecco una coppia di ballerini di tango e poi la voce di Reo Confesso con la sua band. Fino a notte si è ballato sui mix del Dj Sandro Tommasi. E per accontentare tutti, Paoletta ha allestito anche 3 tavoli per giocare alla roulette con vari premi per i vincitori.
Chi c’era? A parte i soliti ignoti Angela Melillo, Linda Bastista con Corrado Ferrante, Jinny Steffan, Maria Monsè, Nadia Bengala, Antonella Salvucci, Massimiliano Buzzanca, Alma Manera, Jacopo Sipari di Pescasseroli, Enio Dravandi, Cinzia Tedesco, ecco anche l’Amministratore Delegato del Gruppo Volpes Case Tiziana Volpes col marito Diego Terranova, il Marchese Fabio Pironti Cassan, Antonino Lazzarino De Lorenzo, Francesca Maddalena Terracciano (Presidente A.I.S.O.S. Associazione Italiana Osteosarcoma), Cesare San Mauro (Presidente Advisory Committee di 3 Italia S.p.A. e Segretario Generale della Fondazione Roma Europea), Pino Capua (Presidente Antidoping della Federcalcio), Gianni di Giovanni (Amministratore Delegato A.G.I. Agenzia Giornalistica Italia), il Prefetto di Chieti Fulvio Rocco, il Vice Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Ugo Zottin, Gianni Ietto e signora, la scultrice Paola Crema, Camilla Nata con le telecamere de “La vita in diretta”, la salottiere Maria Teresa Stabile e Esther Laura Brunori. 
La frase di Gandhi, “La civiltà di un popolo si misura dal modo in cui tratta gli animali”, brillava sul cartoncino d’invito. Infatti Paola non ha voluto regali ma offerte via bonifico da devolvere a 3 associazioni di volontarie che salvano bestioline dalla strada. E ha poi ringraziato tutti su Facebook pubblicando le somme versate: 800 euro a “L'Altra Zampa”, 800 euro a “X4 Zampe”, 800 euro a “Gli amici di Snoopy” per un totale versato di euro 2.400,00 euro. All’Aisos (Associazione Italiana Osteosarcoma) che cura bambini malati di tumore alle ossa sono stati devoluti mille euro. Mondanità e cazzeggio ma a fin di bene, dunque! Amen.  

PAOLA PISANI CON ANGELA MELILLO




FRUTTA E DOLCEZZE






FRUTTAAAA


PAOLA E DANI CON CAMILLA NATA DE "LA VITA IN DIRETTA"

LINDA BATISTA

PAOLA PISANI CON ALMA MANERA

PAOLA PISANI CON LA FIGLIA 




















Nessun commento:

Posta un commento