GLI 80 ANNI DI LINO BANFI - NONNO LIBERO

Gabriella Sassone per Dagospia

Foto Luciano Di Bacco per Dagospia


Raccontare il festone per gli 80 meravigliosi anni di Lino Banfi, proprio il giorno del disastro ferroviario in Puglia, la sua amata Puglia, è difficile davvero. Ma tant’è. Come sempre, the show must go on. Anche se il cuore di tutti noi, non solo dei pugliesi doc come Banfi e Arbore, oggi è lì, su quella maledetta tratta dove due treni si sono scontrati e ancora si contano morti e feriti e scatta l’emergenza sangue (doni subito chi può per salvare vite in pericolo).

bruno vespaBRUNO VESPA

Oggi sul volto di Nonno Libero si è spento quel sorriso e quella gioia che ieri sera ha contagiato tutti gli amici accorsi a festeggiarlo ai bordi della piscina dell’hotel Parco dei Principi. Una festa, la sua, degna di essere raccontata alla grande, perché piena di belle sorprese e di scoop.
la sindaca virginia raggiLA SINDACA VIRGINIA RAGGI

Solo per Pasquale Zagaria, infatti, si è mossa dal Campidoglio la fresca sindaca Virginia Raggi. Proprio così: la prima uscita mondana di Virginia, che non si era vista neanche al seratone stravip e blindato al Colosseo ristrutturato dal nuovo “gladiatore” Dieguito Della Valle (ma chissà se era stata invitata) è stata per Nonno Libero.

Un vero scoop, dunque, e una graditissima sorpresa per Lino, l’apparizione della Sindaca, sola soletta, senza scorte e giullari di corti. Lino l’aveva implicitamente invitata lanciando un appello alla vigilia dell’importante genetliaco: “Il precedente sindaco di Roma disse che mi avrebbe festeggiato. Ora c’è questa ragazza che si chiama come mia nipote. Che almeno mi faccia gli auguri!’”.

mara venier renzo arbore rosanna banfi col padre lino e la sassoneMARA VENIER RENZO ARBORE ROSANNA BANFI COL PADRE LINO E LA SASSONE

E lei, Virginia, gli auguri è venuta a farglieli di persona. Gesto apprezzato da tutti. “Non potevo non esserci per un grande attore ma soprattutto per un uomo buono, generoso e di cuore: ci vediamo a settembre in Campidoglio dove ti aspetta di sicuro una onorificenza”, ha detto la prima cittadina, che ha posato per i flash, ha stretto mani e poi è scappata prima del dinner. Il secondo scoop della serata l’hanno regalato Mara Venier e Renzo Arbore. E già, chi se lo avrebbe detto! I due ex, dopo un gelo durato anni luce, si son rincontrati e seduti vicino vicino allo stesso tavolo.
amedeo minghiAMEDEO MINGHI

Quello d’onore. Dove erano attovagliati Gianni Letta, Bruno Vespa, quell’omone di Gianfranco Vissani (a proposito: raccontava di una recente ferita d’amore difficile da curare), una pimpantissima Eleonora Giorgi e Nicola Carraro, il marito di Mara. Renzo, arrivato un po’ in ritardo, si è seduto proprio accanto alla Venier, abbronzata e in grandissima forma. E se lui è sembrato all’inizio un po’ intimidito, ma poi si è rilassato e sciolto, quel ciclone di Mara è andata in brodo di giuggiole per questo fortuito e fortunato incontro.

giulio scarpati con la moglie nora venturiniGIULIO SCARPATI CON LA MOGLIE NORA VENTURINI

Tanto che sul suo Instagram, postando una foto con Renzo, ha cinguettato: “Renzo, bello ritrovarsi. Gente come noi che non sta più insieme, ma che come noi ancora si vuol bene” e tanto di cuoricino d’accompagnamento. Il buon Nicola Carraro, tanto lo sa che Mara è pazza di lui, come conferma anche la Giorgi che ben li conosce. Peccato che i fotografi sono rimasti fuori perché la serata era protetta da un’esclusiva per “Chi”.

Ma al fascino della reunion tra i due mitici ex non potevamo resistere e quindi una veloce incursione dei flash per due fotine a Mara e Renzo ce la siamo concessa. Tranne beccarci subito dopo un solenne cazziatone dall’inflessibile Paola Comin, press office di Banfi e tanti tanti altri.  Altro scooppetto, l’uscita mondana del nuovo giovane direttore di Raiuno, Andrea Fabiano, tutta la sera al fianco di Massimo Giletti, splendidamente abbronzato e con la solita vena ironica. In un altro tavolo, Sua Pippità Baudo, accanto a Vittorio Marsiglia.

pietro valsecchiPIETRO VALSECCHIvirginia raggi (4)VIRGINIA RAGGI (4)


Tutti a baciare la pantofola di Pippo e congratularsi con lui per essere rientrato alla grande un Rai, dalla porta principale, ossia la parte spettacolo di Domenica In, quella che segue l’Arena di Giletti. Perché finalmente alla Rai ggiovane dei gggiovani dirigenti piazzati da Campo Dall’Orto hanno capito che la vera rivoluzione è tornare al passato, all’usato sicuro, rimettendo in pista gli 80enni e le Milf come Cuccarini e Heather Parisi.

Hanno capito che almeno i dinosauri la tv la sanno fare davvero, dopo anni di conduttrici improvvisate e miracolate, programmi poracci con opinionisti senza opinioni, talenti senza talento, disastrosi ballerini sotto le stelle, reality-trash e via cambiando canale col benedetto telecomando. A proposito: tranne i saluti iniziali, mi è parso che i due conduttori, Baudo e Giletti, si siano ignorati tutta la sera. Ma può darsi che ero distratta a girovagare.
mara venier nicola carraroMARA VENIER NICOLA CARRARO

Tra i tanti amici accorsi da Banfi, coccolato dalla moglie Lucia, i figli Walter e Rosanna col marito Fabio e pargoli al seguito, ecco anche direttamente dal “Medico in famiglia” Giulio Scarpati e Milena Vukotic, nominati e ringraziati da Lino al microfono a fine serata, prima che palloncini azzurri, donati a tutti gli ospiti, venissero lanciati in cielo al momento del taglio della torta.

Zoomando tra i tavoli, ecco anche Neri Parenti, Michele Mirabella, Francesco Giorgino del Tg1, la bellissima Nancy Brilli, gli avvocati Giorgio Assumma e Maretta Scoca, Roberto Ruggiero, Amedeo Minghi, Vincenzo Spadafora, Memo Remigi, il cantautore Gianluca Grossi. Dulcis in fundo, quando un giorno sta per finire e un altro sta per iniziare, ecco apparire Gigi Marzullo con l’eterna compagna-santa Antonella De Iuliis che non si decide a sposare. Attimo santità con Don Sergio che porge a Lino una lettera e una foto con dedica del Papa Bergoglio, che Lino vuole tanto conoscere.

massimo giletti e francesco giorginoMASSIMO GILETTI E FRANCESCO GIORGINO

Inutile raccontare che il buffet con prelibatezze pugliesi doc cucinate sotto gli occhi di tutti è stato educatamente preso d’assalto. Per la prima volta, incredibile, ho visto fare la fila signorilmente davanti al buffet allestito dal pugliese Peppe Zullo, manco la fosse la mensa della Rai.

giorgio assumma con la moglie maretta scocaGIORGIO ASSUMMA CON LA MOGLIE MARETTA SCOCA

Un trionfo di burrate, mozzarelle, provole affumicate, orecchiette con le cime di rapa, borraggine fritta, riso patate e cozze, fichi, pomodori, tutti prodotti provenienti dalla Puglia. Con questa serata, Banfi, ha infatti voluto presentare i prodotti pugliesi che sta lanciando sul mercato col marchio “Bontà Banfi”.

mara venier renzo arbore nicola carraro gianfranco vissani eleonora giorgi rossana banfiMARA VENIER RENZO ARBORE NICOLA CARRARO GIANFRANCO VISSANI ELEONORA GIORGI ROSSANA BANFI
Non solo: in autunno Lino e la figlia Rosanna apriranno un risto-take away con tutte queste specialità, in zona piazza Cavour. Dunque Lino firma e ci mette la faccia, la Puglia ci mette il resto, come ha detto lui: e vai quindi con olio doc, i taral…Lino, il vino Nero di Troia, omaggiato a tutti a fine serata. 

vincenzo spadaforaVINCENZO SPADAFORA

Ma altre novità ci sono nella vita di Banfi: un film da produttore del giovane Ciro De Caro, “Acqua di mare”, che intende portare alla Mostra del Cinema di Venezia. E un libro “Hottanta voglia di raccontarvi: la mia vita e altre stronzete”, oltre la decina serie di “Un medico in famiglia”. Tanti auguri mitico Lino! E sempre, occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio!

Nessun commento:

Posta un commento